Escursione in quad a Sant'Antioco


Profumi inebrianti della natura più incontaminata, sentieri impervi e inesplorati, antiche rovine di edifici militari, calette nascoste e un tramonto come non l'avete mai visto...


Se volete scoprire l'isola di Sant'Antioco in tutta la sua essenza, non potete farvi sfuggire l'escursione in quad organizzata dal Carolina Ranch. Vi raccontiamo la nostra esperienza...

L'escursione che abbiamo scelto di provare è durata circa due ore, ma potete scegliere il tempo più confacente al vostro bisogno di avventura e alle vostre esigenze; l'esperienza può essere fatta da tutti, chi guida deve essere in possesso di patente B, naturalmente; è un'esperienza adatta a tutti, giovani, meno giovani e anche i bambini.

Le nostre due ore di avventura sono iniziate con delle prove di guida del quad all' interno del ranch, giusto per familiarizzare un po con il mezzo visto che eravamo alla nostra prima esperienza con questo tipo di mezzo, dopo di che siamo partiti alla volta della nostra prima tappa: "il Semaforo", una delle vette più alte dell'isola, situata all'estremo sud .


Sul colle che domina Capo Sperone , nella vetta denominata "sa guardia de su turcu", sono visibili gli affascinanti ruderi dell'ottocentesco semaforo. Con i suoi 175 mt di altezza slm, consente di ammirare un formidabile panorama fino a Capo Teulada. Il luogo fu scelto dalla Regina Marina sul finire del XIX secolo per l'installazione semaforica e telegrafica destinata al controllo dell'accesso al Golfo di Palmas.

Nel 1918, durante la prima guerra, l'opera fu cannoneggiata da un sommergibile tedesco e riutilizzata successivamente. Oggi versa in stato di abbandono, ma resta comunque un luogo affascinante da visitare.


Dopo questa visita culturale ci siamo rimessi in sella al quad per proseguire il nostro giro verso la baia di Turri, percorrendo sentieri che da abitanti dell'isola, non pensavamo nemmeno potessero esistere! :-)

La spiaggia di Turri è situata nella località di Torre Cannai, si divide in tre spiagge, tre arenili con ciottoli levigati dal mare..

Già, così ce l'aspettavamo! Invece, c'è una sorpresa ad aspettarci : dopo circa diciannove anni di ciottoli, finalmente è tornata la sabbia. Sabbia finissima , acque che fluttuano su un fondale sabbioso e basso e un bellissimo colore cangiante tra l'azzurro , il turchese e sfumature di verde.



Siamo a metà escursione, siamo pronti per avventurarci verso Coequaddus, percorriamo la strada asfaltata, deviamo verso Triga, per dirigerci verso la località di Corongiu Murvonis, immettendoci nella strada sterrata e poi ancora in sentieri immersi nella vegetazione.

Corongiu Murvonis è uno dei più importanti complessi nuragici dell'isola, situato su uno spuntone roccioso da cui è possibile ammirare una vista a 360°.

Resti di antiche capanne e di torri e la vegetazione incontaminata sono l’abitat perfetto per falchi e in antichità dei mufloni (murvonis) di cui oggi è rimasto solo il toponimo.

Un' atmosfera magica ci accompagna in questo tratto, il sole cala davanti a noi, quasi fosse appoggiato sull'acqua, pietre con strane forme e volti nella roccia sembrano quasi essere i guardiani di un luogo che al tempo aveva la sua sacralità.

Proseguiamo verso Cala Lunga, la nostra ultima meta prima del rientro al Ranch; ci affrettiamo perchè vogliamo vedere il tramonto.


Per questa volta il tramonto c'è sfuggito per un pelo, ma ci riproviamo la prossima volta! Alla prossima escursione naturalmente!

Ormai è buio, e' giunta l'ora di rientrare al Carolina Ranch! Impolverati, sudaticci ma con il sorriso ad ottanta denti e guidati da una splendida luna piena facciamo rientro.


Grazie a tutto lo staff del Carolina Ranch per la splendida esperienza, un grazie speciale a Carlo e a Marco per la professionalità, la pazienza e l'accoglienza speciale.

Elisabetta e Massimiliano

3 visualizzazioni

bed and breakfast Sardegna      bed and breakfast Sant'Antioco        bed and breakfast biologico

vacanze a Sant'Antioco   dormire a Sant'Antioco

© 2019 by Il SentieroB&Bìo.